Foto di copertina di Ugo Rendace

Biografia

…57 anni, laurea in “Filosofie e Scienze della Comunicazione e della Conoscenza”, giornalista professionista dal 1979. Nel 1976 inizia la sua attività al POPOLO. Passa poi a IL MATTINO e contemporaneamente collabora con “L’Avvenire” di Milano e con altre varie testate della Rizzoli Editrice Oggi, La Domenica del Corriere, Il Corriere Medico…

Per la sua attività professionale e pubblicistica ha ottenuto negli anni decine e decine di riconoscimenti, molti dei quali anche prestigiosi e ha tenuto decine e decine di conferenze diverse legate al suo ruolo e alla sua storia…

Storia della RAI in Calabria (Gli uomini guida di questi ultimi 40 anni)

Ma chi sono i vertici aziendali che in questi ultimi 40 anni si sono succeduti alla guida della Sede Rai calabrese? L’elenco è abbastanza complesso.
Il primo direttore di Sede fu Enrico Mascilli Migliorini. A differenza di quanto avverrà poi in futuro, dopo il suo trasferimento da Napoli a Cosenza, Mascilli Migliorini ricoprì in Calabria il doppio incarico, di Direttore della Sede, e di Capo della redazione giornalistica.
La fase guidata da Enrico Mascilli Migliorini fu senza dubbio una delle esperienze professionali più esaltanti della vita di questa sede, anche perché la Rai calabrese nasceva soltanto allora e nasceva proprio con lui, che fra l’altro non era un giornalista qualunque. Oggi quell’ex “ragazzo di Via Montesanto” è diventato Preside della Facoltà di Sociologia all’Università di Urbino, e da anni dirige il prestigiosissimo IFG, l’Istituto di Formazione per il Giornalismo sempre ad Urbino, autore fra l’altro tra i più apprezzati al mondo di Tecnica dell’informazione. Come dire, il bel tempo spesso si vede dal mattino, e così è stato nel suo caso. Prima del suo arrivo, allora, in Via Montesanto, alla guida dei servizi giornalistici c’era Alfredo Caputo, che era stato il primo corrispondente della Rai da Cosenza per il “Gazzettino della Calabria”, e che nel 1958 venne poi assunto come redattore ordinario. 

Bibliografia